Al fine di offrirti una migliore esperienza di navigazione, ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque elemento acconsenti al loro impiego. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sull'uso dei cookie

1. Cosa sono i cookie e a cosa servono
I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali (solitamente ai browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l’utente sta visitando.
Questo perchè su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.
I cookie sono usati per differenti finalità : esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.
I cookie possono essere suddivisi in diverse macro-categorie in base alla finalità  di utilizzo e/o al soggetto responsabile del rilascio degli stessi sui terminali degli utenti. In tal senso si distinguono:
In tal senso si distinguono:
Cookie tecnici
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società  dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate);
Cookie analytics
I cookie analytics sono assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso;
Cookie funzionalità 
I cookie di funzionalità  permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.
Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.
Cookie di profilazione
I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività  che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso. Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che "l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già  archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità  semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3".
Session e Persistent Cookies
I Session Cookies contengono l’informazione che viene utilizzata nella sessione corrente del browser. Questi cookies vengono automaticamente cancellati quando viene chiuso il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito (ASP.NET_SessionId e language). I Persistent Cookies vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità  tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già  noto e si adatta di conseguenza. I cookies "persistenti" hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.
Cookies di prima parte e di terze parti
I cookie possono essere installati sul terminale dell’utente sia dal gestore del sito che l’utente sta visitando (’Cookie Prima Parte’), sia da terze parti (’Cookie Terze Parti’). Le informazioni raccolte tramite Cookie Prima Parte sono conservate dal gestore del sito che l’utente ha visitato, mentre quelle raccolte tramite Cookie Terze Parti sono conservate dalle terze parti medesime. Al link youronlinechoices.com si possono trovare inoltre informazioni su come funziona la pubblicità  comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet.

2. Uso dei cookie da parte di IVIZIDEGLIDEI
IVIZIDEGLIDEI utilizza i cookie per rendere l’esperienza di navigazione e acquisto dei propri utenti semplice ed efficiente.
I cookie rilasciati da IVIZIDEGLIDEI consentono:
di memorizzare le preferenze degli utenti relativamente al "login", in modo tale che non venga richiesto l’inserimento di email e password ad ogni nuova visita al sito web;
di analizzare e memorizzare le informazioni relative ai prodotti più graditi dai singoli utenti in modo da rendere più pertinenti i contenuti delle pagine del sito durante la navigazione;
In riferimento alle macro-categorie dei cookie viste in precedenza, IVIZIDEGLIDEI utilizza/rilascia:
cookie tecnici (di IVIZIDEGLIDEI)
cookie di profilazione (di IVIZIDEGLIDEI)
cookie di terze parti rilasciati da:
• Google Analytics
• Facebook
• Live Chat
• Alexa
• Criteo
• Zanox
• Sitescout
• Mediae20
• Twitter
• Trade doubler
• Ligatus

3. Negazione/Revoca del consenso
Per revocare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie di profilazione di IVIZIDEGLIDEI potrai cliccare sul link sottostante:
Hai già  acconsentito all’uso dei nostri cookie: se desideri revocare tale decisione clicca qui.
Per negare/revocare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie di profilazione di terze parti potrai:
• Accedere ai Link delle terze parti sopra riportati;
• Visitare il sito www.youronlinechoices.com

4. Disabilitazione dei cookie
Chrome
1.Eseguire il Browser Chrome
2.Fare click sul menù chrome impostazioni presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
3.Selezionare Impostazioni
4.Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
5.Nella sezione "Privacy" fare clic su bottone "Impostazioni contenuti"
6.Nella sezione "Cookie" è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
• Consentire il salvataggio dei dati in locale
• Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser
• Impedire ai siti di impostare i cookie
• Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti
• Gestire le eccezioni per alcuni siti internet
• Eliminazione di uno o tutti i cookie
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata

Mozilla Firefox
1.Eseguire il Browser Mozilla Firefox
2.Fare click sul menù firefox impostazioni presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
3.Selezionare Opzioni
4.Seleziona il pannello Privacy
5.Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
6.Nella sezione "Privacy" fare clic su bottone "Impostazioni contenuti"
7.Nella sezione "Tracciamento" è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
• Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento
• Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato
• Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali
8.Dalla sezione "Cronologia" è possibile:
• Abilitando "Utilizza impostazioni personalizzate" selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitato o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta)
• Rimuovere i singoli cookie immagazzinati
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Internet Explorer
1.Eseguire il Browser Internet Explorer
2.Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet
3.Fare click sulla scheda Privacy e nella sezione Impostazioni modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie:
• Bloccare tutti i cookie
• Consentire tutti i cookie
• Selezione dei siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata (http://windows.microsoft.com/en-us/windows-vista/block-or-allow-cookies).

Safari 6
1.Eseguire il Browser Safari
2.Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy
3.Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet.
4.Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Safari iOS (dispositivi mobile)
1.Eseguire il Browser Safari iOS
2.Tocca su Impostazioni e poi Safari
3.Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: "Mai", "Di terze parti e inserzionisti" o "Sempre"
4.Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Opera
1.Eseguire il Browser Opera
2.Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie
3.Selezionare una delle seguenti opzioni:
• Accetta tutti i cookie
• Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati
• Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Si rimanda alla privacy policy page per l’informativa completa sul trattamento dati prevista ex art. 13 codice privacy. Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

Molinari Xenta Absenta cl.70

Nessuna valutazione Email
Formato
cl.70

Sales price € 30,00
Sales price without tax € 24,59
Discount
Tax amount € 5,41
  • Description
  • Recensioni
Amaro all'estratto di piante d'assenzio. Il tradizionale colore verde, il suo gusto inconfondibile e la sua segreta ricetta fanno di Xenta Absenta l'unico vero erede del liquore maledetto dell'800, consumato da artisti e bohemien.

Molinari Xenta Absenta cl.70

Xenta Absenta... dal caratteristico colore verde smeraldo, ha un profumo speziato con predominanza di anice e sentori di bacche selvatiche ed erba fresca.
Al palato ha un gusto deciso, caldo ed avvolgente con un fresco ricordo di anice e menta. Gradazione alcoolica: 70% vol., da consumarsi esclusivamente diluito.

L'assenzio, detto anche "liquore maledetto" o "fata verde" era la bevanda di artisti, poeti e scrittori dell'epoca bohémienne parigina, come Van Gogh, Picasso, Verlaine, Rimbaud, Oscar Wilde, che lo bevevano per i suoi decantati poteri allucinogeni ed afrodisiaci. Queste proprietà erano conferite dal tujone, principio attivo della pianta dell'artemisia absinthium.
A partire dal 1907, l'assenzio venne vietato in Svizzera, in Francia, in Italia e in molti altri paesi europei e negli Stati Uniti.
Il divieto fu più che giusto: in troppi abusavano di questa bevanda allora tanto mitizzata, i produttori non sapevano – o non volevano – ridurre il tujone a quantità assorbibili senza danno, e troppi fabbricanti senza scrupoli aggiungevano all'assenzio il solfato di rame, i cui effetti erano devastanti.
Oggi, una direttiva (n.107/92) regola strettamente gli ingredienti e la concentrazione di tujone e proibisce assolutamente l'utilizzo del solfato di rame. L'assenzio quindi può essere gustato in quantità moderata senza alcun problema.

Xena Absenta è il tradizionale assenzio, ottenuto dall'infusione di foglie di artemisia absinthum e miscelato con anice e coriandolo.
L'elisir ottenuto viene poi accuratamente filtrato per ottenere il colore verde inconfondibile e la straordinaria ed esclusiva limpidezza.

Il rituale di consumo prevede l'uso del tipico cucchiaino forato: vi si appoggia una zolletta di zucchero imbevuta di Xenta, cui si dà fuoco, per ottenere la caramellizzazione.
Si versa poi l'assenzio nel bicchiere conico, attraverso il cucchiaino. Sempre attraverso la zolletta si aggiunge poi dell'acqua che, così dolcificata, diluisce Xenta esaltandone il gusto e diminuendone la gradazione (si consiglia un rapporto 1:4 tra Xenta e acqua).

Cocktails con assenzio :

SUISSESSE
Esistono diverse varianti di questo cocktail, ma certamente è uno dei migliori cocktail adatti ad ogni momento della giornata che potreste bere.

Ingredienti:
4 cl di assenzio (consigliamo il Nouvelle Orleans)
1,5 cl di sciroppo d'orzata
1 albume
1,5 cl di sciroppo di zucchero
ghiaccio tritato
mescolare insieme gli ingredienti e shakerare. Servire in un bicchiere dal look retrò.

Questo cocktail lo consigliamo caldamente, nonostante la presenza dell'albume possa lasciare perplessi: l'utilizzo del bianco d'uovo era molto in voga in passato per la preparazione dei cocktail e se preparato correttamente non si farà quasi sentire.

AZERAC
Considerato da molti il primo cocktail della storia, fu inventato da un farmacista di New Orleans agli inizi del XIX secolo per combattere le malattie tropicali.
Ingredienti:
4cl di assenzio (consigliamo il Nouvelle Orleans)
6cl di rye whiskey
3cucchiai di peychaud bitter
-mezzo cucchiaio di zucchero
shakerare con ghiaccio e servire con una grattata di buccia di limone.

Esistono un paio di varianti di questo cocktail: la prima (probabilmente più recente rispetto a quella appena descritta), prevedeva l'utilizzo di un solo cucchiaio di assenzio, utilizzato solo per profumare il cocktail facendolo scorrere sulla superficie interna del bicchiere; la seconda variante prevedeva l'utilizzo di cognac al posto del whiskey.
Con molta probabilità la primissima versione di questo cocktail utilizzava infatti il cognac sazerac de Forge (ormai non più prodotto ed introvabile) da cui deriva appunto il nome.

ABSINTHE VERMUTH
Questo sembra essere un cocktail dei primi anni del XX secolo, anche se non è ancora stata provata la sua veridicità storica.
Ingredienti:
4cl di vermuth rosso (consigliamo Noilly Prat Rouge)
1 cucchiaio di assenzio
1 cucchiaio di orange bitter (consigliamo Picon amer)
shakerare con ghiaccio e versare nel bicchiere.

FRAPPE' D'ASSENZIO
Questo frappè è nato a metà degli anni '20.
Ingredienti:
6cl di latte
2cl di panna
3cl di assenzio (consigliamo il Nouvelle Orleans)
2cucchiai di zucchero
ghiaccio triturato
1 albume
frullate insieme tutti gli ingredienti e versare in un bicchiere capiente.
Eventualmente si può aggiungere una pallina o due di gelato alla panna.
Certamente il frappè d'assenzio più famoso era quello servito in America, e in realtà era una granita piuttosto che un frappè.
Questo metodo di preparazione dell'assenzio era quasi certamente quello più in voga in America, talmente famoso da essere addirittura citato in una canzone di un operetta di Broadway del 1904, canzone che influì non poco nel diffondere la cattiva fama dell'assenzio nel nuovo mondo.

LATTE DI VIENNA Un altro famoso cocktail a base di assenzio che viene direttamente dal XIX secolo di Vienna.
Ingredienti:
4 cl di assenzio (consigliamo il montmartre)
2 cl di liquore all'arancia (come il triple sec Combier)
una fettina di limone
zucchero semolato
una zolletta di zucchero
acqua fredda

Preparare il bicchiere (preferibilmente un capiente bicchiere da assenzio) passando la fetta di limone attorno al bordo. Passare il bordo del bicchiere nello zucchero semolato in modo da ricoprirlo fino a circa un centimetro di spessore.

Versare l'assenzio e il liquore all'arancia nel bicchiere con un paio di gocce di limone. Ora preparare l'assenzio con il rituale tradizionale, appoggiando un cucchiaio d'assenzio sul bordo con una zolletta di zucchero e aggiungere acqua fredda fino a raggiungere il bordo di zucchero.

75
Il cocktail originale fu creato durante la prima guerra mondiale e chiamato "cannone francese da 75mm" e solo negli anni '20 la ricetta venne modificata dagli Harry's American Bar di Parigi, eliminando completamente l'assenzio e il nome ridotto semplicemente a "french 75" .
Ingredienti:
1 cucchiaio di assenzio
2/3 di calvados
1/3 di gin
shakerare con ghiaccio, versare e completare con fettina di arancio.

There are yet no reviews for this product.

I Vizi degli Dei

Follow US

Newsletter

Resta in contatto, ricevi le news, segui le nostre offerte, iscriviti ora alla nostra newsletter
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo